MPS verso il ritorno in Borsa, poi ci sarà il ristoro degli ex obbligazionisti subordinati

Confermato il riavvio delle negoziazioni sul titolo Monte dei Paschi tra fine settembre e inizio ottobre

di , pubblicato il
Confermato il riavvio delle negoziazioni sul titolo Monte dei Paschi tra fine settembre e inizio ottobre

L’iter per il ritorno in Borsa del titolo Monte dei Paschi sta procedendo secondo il rullino di marcia indicato in estate dal management della banca toscana. E’ quindi confermata una possibile ripresa della quotazione di Mps nel periodo compreso tra la fine di settembre e l’inizio del mese di ottobre. In questi giorni, come riportato da Milano Finanza, sarebbero in corso tutta una serie di colloqui tra il vertice del Monte dei Paschi, rappresentato dall’Ad Morelli in persona e i rappresentanti della Consob. Gli incontri, come riferito dalla stampa, servono a definire e preparare il documento di registrazione necessario per la ripresa delle negoziazioni sul titolo Monte dei Paschi a Piazza Affari. In realtà, comunque, gli incontri tra le parti non si sono mai interrotti neppure nel mese di agosto.

Il rientro in Borsa del titolo Monte dei Paschi rappresenta uno dei tasselli più importanti del piano di salvataggio della banca toscana. Il progetto prevede che, dopo il riavvio delle negoziazioni su Mps, abbia inizio il ristoro per gli ex obbligazionisti subordinati retail. La normativa in vigore e il regolamento prevede che chi ha comprato i bond subordinati Mpa allo sportello prima del 31 dicembre 2015 possa scambiare con il Tesoro le azioni ricevute con le nuove obbligazioni senior (MPS verso ritorno in Borsa: improvvisa accelerazione iter, novità su prospetto quotazione).

Argomenti: , ,