MPS a picco: -30% in una settimana, capitalizzazione a 700 milioni di euro

di , pubblicato il
Una raffica di vendite riporta il Monte dei Paschi in asta di volatilità. Torna la tensione sul titolo dopo la presentazione del piano strategico

Monte dei Paschi è stata nuovamente sospesa dalle contrattazioni per eccesso di ribasso. Il titolo della banca toscana, in questo momento, sta segnando un calo del 7% teorico. Impressionanti i dati sulla performance nell’ultima settimana. Dallo scorso lunedì 24 ottobre, infatti, Monte dei Paschi ha segnato un calo del 30%. Attualmente la capitalizzazione della banca toscana è tornata attorno ai 700 milioni di euro.

L’andamento dell’ultima settimana è sintomatico della particolare strategia che gli investitori hanno seguito a ridosso della presentazione del piano strategico Mps. Fino al giorno della presentazione del piano, il titolo Mps è stato al centro di forti acquisti. A partire dal giorno dopo l’ufficializzazione del piano, ossia il 25 ottobre, sono invece scattate le vendite. Il rosso è stato anche il frutto del venir meno delle indiscrezioni che avevano animato il dibattito nei giorni precedenti al lancio del piano. Le indiscrezioni in merito al possibile confronto tra la proposta ufficiale e la proposta Passera, in particolare, sono quasi finite nel dimenticatoio.

A tenere banco tra gli investitori sono sempre le questioni relative all’aumento di capitale Mps e alla conversione dei bond subordinati.

 

Argomenti: , , ,