MPS in profondo rosso: parole di Borghi “terrorizzano” il mercato

L'uscita di Borghi sul Monte dei Paschi continua ad impensierire gli investitori

di Enzo Lecci, pubblicato il
L'uscita di Borghi sul Monte dei Paschi continua ad impensierire gli investitori

Monte dei Paschi non si riprende dopo il crollo di ieri. Anche oggi, infatti, la banca toscana segna un calo imputabile alle dichiarazioni rilasciate ieri dall’economista della Lega Borghi in merito a quelle che potrebbero essere le intenzioni di un futuro governo Lega-5 Stelle su Mps. Venendo ai numeri, il prezzo delle azioni Monte dei Paschi, dopo circa mezzora dall’avvio degli scambi, registra un ribasso dell’1,15%. Ricordiamo che nel contratto di governo M5S-Lega si fa riferimento a Banca MPS spiegando che “lo Stato azionista deve provvedere alla ridefinizione della mission e degli obiettivi dell’istituto di credito in un’ottica di servizio” (MPS crolla: obiettivi banca “da ridefinire” secondo bozza Lega M5S).

Argomenti: Monte Paschi Siena

I commenti sono chiusi.