MPS, il piano di ristrutturazione all’esame dalla Commissione Europea

Per i dettagli del piano di ristrutturazione di MPS bisognerà attendere il via libera della Commissione UE

di , pubblicato il

Monte dei Paschi di Siena ha reso noto che il Ministero del Tesoro ha ha inviato alla Commissione Europea il Piano di Ristrutturazione della banca toscana approvato dal consiglio di amministrazione dello stesso istituto lo scorso 13 giugno. Il piano di ristrutturazione è relativo alla procedura di approvazione degli aiuti di Stato. Ad oggi non sono noti i dettagli del piano che saranno invece comunicati alla comunità finanziaria non appena la Commissione Ue darà il suo via libera.

 

Per quanto riguarda la tempistica, è molto probabile che Bruxelles dia il suo via libera  già entro l’estate. La Commissione Ue, infatti, ha tempo fino alla fine di agosto per procedere con l’esame della carte ed emettere il suo verdetto. Il nuovo piano di ristrutturazione di MPS aggiorna il precedente che si basava su 4,7 miliardi di Monti bond e su un miliardo di euro di aumento di capitale. Gli altri punti del vecchio piano prevedevano l’ingresso di una o più nuovo soci e una drastica ristrutturazione delle spese per personale e filiali (MPS: esuberi, chiusura filiali e cessioni di asset per il rilancio).

 

Argomenti: