MPS completa cessione crediti deteriorati per 3,5 miliardi di euro

di , pubblicato il
Monte dei Paschi in ribasso a Piazza Affari nonostante la cessione di crediti deteriorati

Buone notizie per Monte dei Paschi. La banca senese ha sottoscritto  accordi vincolanti per la cessione di:

  • un portafoglio di complessivi 2,2 miliardi di euro di crediti unsecured non performing di piccolo importo e consumer credit (cosiddetto “Progetto Merlino”). Gli acquirenti del portafoglio, suddiviso in 4 differenti clusters in base al tipo di credito e/o agli importi delle singole esposizioni sono IFIS NPL S.p.A. (Clusters Small e Consumer), Credito Fondiario S.p.A. e Fire S.p.A. (Cluster Mid) e Balbec Capital LP (Cluster Large);
  • un portafoglio di 0,9 miliardi di euro di sofferenze leasing (cosiddetto “Progetto Morgana”), ceduto a Bain Capital Credit;
  • un portafoglio di 0,4 miliardi di euro di inadempienze probabili (cosiddetto “Progetto Alfa 2”). Con questa operazione la Banca realizza, nel 2018, una riduzione complessiva delle inadempienze probabili di circa 1,9 miliardi di euro e supera l’obiettivo annuo previsto nel Piano di 1,5 miliardi di euro
    Tutto il programma di cessioni sarà fattorizzato nel bilancio 2018 con un marginale impatto a conto economico; Merlino e Alfa 2 sono state perfezionate nel 2018 mentre Morgana lo sarà nel corso del 2019.

Il titolo Monte dei Paschi in borsa sta segnando un calo dell’1,6%.

Argomenti: