MPS: 27 mld di crediti deteriorati da cedere. Il mercato si interroga e attende il piano

Gli investitori attendono di conoscere i dettagli della maxi operazione di cartolarizzazione che MPS è chiamata a presentare

di , pubblicato il
Gli investitori attendono di conoscere i dettagli della maxi operazione di cartolarizzazione che MPS è chiamata a presentare

Gli investitori stanno iniziando a sondare il terreno per comprendere quali saranno saranno i termini dell’operazione di cartolarizzazione consentirà a Monte dei Paschi di portare la mole delle sofferenze all’interno dei limiti massini richiesti dalla Banca Centrale Europea. Secondo alcune indiscrezioni di stampa, i potenziali soggetti coinvolti per questo processo dovrebbero essere Fonspa e Fortress.

Ma a quanto ammontano i crediti deteriorati Mps da cedere? La cifra fa quasi paura. Secondo alcuni rumors, infatti, l’ammontare dei cediti ceduti dovrebbe essere pari a 27 miliardi. Il prezzo di vendita dovrebbe invece essere vicino al 20% del valore nominale. All’interno di questa operazione, la quota di titoli junior e mezzanine dovrebbe ammontare a circa 1,6 miliardi, di cui Atlante si farebbe carico di 900 milioni. La restante parte (pari a circa 700 milioni di euro) dovrebbe essere suddivisa tra Fonspa e Fortress. Non confermato ma comunque possibile l’intervento di un terzo soggetto, il fondo Elliot.

Stando alle ultime notizie, Fonspa e Fortress avrebbero già iniziato una seconda due diligence sul portafoglio che dovrebbe concludersi il 9 giugno. L’esame dovrebbe chiudersi prima del solito poiché destinato a concentrarsi sui due miliardi di sofferenze formatesi nel 2016 e dunque non oggetto dell’analisi portata a termine lo scorso autunno.

Argomenti: , ,