Moda italiana, Pambianco: fatturato cresce, ma rallenta

Cresce il fatturato della moda made in Italy, ma rallenta la corsa. Redditività stimata in calo per quest'anno.

di Giuseppe Timpone, pubblicato il

Moda Italia, cresce fatturatoSecondo uno studio effettuato da Pambianco sui risultati dei primi 25 gruppi di moda italiana, il settore ha registrato nel 2013 un fatturato in crescita a 33,4 miliardi di euro, il 2,9% in più sul 2012, ma in rallentamento dal +11,1% dell’anno precedente. Migliora anche l’Ebitda al 21,9% dal 21,4% del 2012.

I ricavi sono cresciuti maggiormente per Valentino (+24,8%), Moncler (+18,7%) e Versace (+17,2%). La redditività migliore si è avuta in Gucci (35,8%), Bottega Veneta (34,9%) e Moncler (33%).

Per l’anno in corso, Pambianco prevede un fatturato in crescita del 3-4% e una redditività in calo dell’1-2%. I gruppi studiati sono stati Luxottica, Prada, Gucci, Armani, Calzedonia, Benetton, Only The Brave (Diesel), Zegna, Ferragamo, Safilo, Bottega Veneta, Dolce & Gabbana, Tod’s, Miroglio, Geox, Golden Lady, Moncler, Valentino, Cucinelli, Etro, Liu Jo, Aeffe, Replay, Roberto Cavalli.

 

 

Argomenti: Borsa Milano