Moda italiana, Pambianco: fatturato cresce, ma rallenta

Cresce il fatturato della moda made in Italy, ma rallenta la corsa. Redditività stimata in calo per quest'anno.

di , pubblicato il

Moda Italia, cresce fatturatoSecondo uno studio effettuato da Pambianco sui risultati dei primi 25 gruppi di moda italiana, il settore ha registrato nel 2013 un fatturato in crescita a 33,4 miliardi di euro, il 2,9% in più sul 2012, ma in rallentamento dal +11,1% dell’anno precedente. Migliora anche l’Ebitda al 21,9% dal 21,4% del 2012.

I ricavi sono cresciuti maggiormente per Valentino (+24,8%), Moncler (+18,7%) e Versace (+17,2%). La redditività migliore si è avuta in Gucci (35,8%), Bottega Veneta (34,9%) e Moncler (33%).

Per l’anno in corso, Pambianco prevede un fatturato in crescita del 3-4% e una redditività in calo dell’1-2%. I gruppi studiati sono stati Luxottica, Prada, Gucci, Armani, Calzedonia, Benetton, Only The Brave (Diesel), Zegna, Ferragamo, Safilo, Bottega Veneta, Dolce & Gabbana, Tod’s, Miroglio, Geox, Golden Lady, Moncler, Valentino, Cucinelli, Etro, Liu Jo, Aeffe, Replay, Roberto Cavalli.

 

 

Argomenti: