Piazza Affari in rialzo dopo buoni conti di Deutsche Bank

La trimestrale di Deutsche Bank spinge le quotazioni dei titoli bancari a Piazza Affari

di , pubblicato il
La trimestrale di Deutsche Bank spinge le quotazioni dei titoli bancari a Piazza Affari

La trimestrale di Deutsche Bank spinge Piazza Affari verso l’alto. A beneficiare dell’impulso positivo sono soprattutto le banche europee e quelle quotate anche al listino milanese.

Piazza Affari incrementa così i rialzi, con il Ftse Mib che fa segnare un +0,82% a 17.423 punti. “Bene i bancari. I conti di Deutsche Bank sono stati rassicuranti. Resta comunque sullo sfondo la vicenda della multa Usa”, nota un operatore.

Secondo gli analisti di Morgan Stanley i dati di DB hanno decisamente battuto le attese. Il titolo sale dell’1,05% a Francoforte. A Milano B.Mps +5,05%, B.P.Milano +2,33%, B.P.E.Romagna +1,73%, B.Popolare +1,5%, Unicredit +0,95%, Intesa Sanpaolo +0,83%.

Deutsche Bank torna in utile nel terzo trimestre

Deutsche Bank ha registrato un utile netto di 278 milioni di euro, a fronte della perdita di 6 miliardi del pari periodo dell’anno scorso determinata da pesanti svalutazioni di asset. Deutsche Bank ha inoltre fornito un aggiornamento sulla questione delle trattative in corso con il Dipartimento di Giustizia degli Stati Uniti per chiudere il caso dei mutui subprime. La banca ha infatti accantonato ulteriori 501 milioni per coprire gli oneri dei contenziosi legali e ha sottolineato il “duro lavoro” in corso per chiudere “il piu’ presto possibile” un problema che ha pesato fortemente sull’andamento dei corsi azionari nelle ultime settimana. Il titolo ha pagato in particolare le indiscrezioni del Wall Street Journal su una richiesta iniziale di quasi 15 miliardi di dollari da parte dei funzionari del dipartimento statunitense e conseguentemente i timori sulla necessità di un massiccio aumento di capitale per coprire i relativi oneri e rispettare i requisiti patrimoniali di legge.

Argomenti: