Mercati mondiali continuano a scendere: il punto della situazione

di , pubblicato il
Nel mondo continua l'avanzata dell'epidemia di Corona Virus e anche gli Stati Uniti hanno oramai da qualche giorno dichiarato lo stato d'emergenza, con circa un totale di circa 32 mila contagiati ed almeno 400 morti; sono otto sono gli Stati che hanno impartito l'ordine

Nel mondo continua l’avanzata dell’epidemia di Corona Virus e anche gli Stati Uniti hanno oramai da qualche giorno dichiarato lo stato d’emergenza, con circa un totale di circa 32 mila contagiati ed almeno 400 morti; sono otto sono gli Stati che hanno impartito l’ordine “stay home” per un totale di 100 milioni di abitanti, quasi un americano su tre

Per tale motivo il governo americano ha deciso di varare un piano di aiuti da 1.300-1.600 milioni di dollari per attenuare l’impatto economico della pandemia di coronavirus, piano che però è stato bloccato dai democratici, facendo mancare i 60 voti necessaria a causa di uno scontro sulle disposizioni relative ad aiuti per aziende e persone. In particolare i democratici vorrebbero aggiungere protezioni per i lavoratori, ampliare l’assicurazione di disoccupazione a quattro mesi con una retribuzione del 100% e aumentare gli aiuti agli ospedali, ai governi statali e locali.

Ed ecco che al no incassato da Trump i mercati hanno reagito malamente con ulteriori discese: il futures SP500 sta registrando un -4,34%, quello sul Dow Jones del 3,96% ed il Nasdaq del 2,95%.

In Cina Shanghai ha chiuso a 3,11% ed Hong Kong ha terminato lasciando sul fondo il 5,11%; in controtendenza Tokio ha chiuso a +2%.

Sulla scia di America e Asia anche l’Europa sta scendendo con forza: il FTSE Mib si trova a circa il -4,2%, il Dax con una performance simile, il Cac a -4% e l’Ibex a circa -3%.

Sull’obbligazionario lo sprad BTP-Bund si aggira intorno ai 203 punti base, e il rendimento del decennale italiano a circa 1,675%.

Sul fronte greggio il future WTI scende dell’1,06% a 22,38 dollari al barile e il Brent crolla del 5,82% a 25,45 dollari.

 

Argomenti: , , , ,

I commenti sono chiusi.