Mercati: avvio sopra la parità per piazza affari e borse Ue

Avvio sopra la parità per piazza affari e le borse Ue ad eccezione di Francoforte, e nonostante l'attacco di Trump alla Cina, accusata di non aver rispettato gli accordi sugli acquisti di prodotti alimentari USA

di , pubblicato il
Avvio sopra la parità per piazza affari e le borse Ue ad eccezione di Francoforte, e nonostante l'attacco di Trump alla Cina, accusata di non aver rispettato gli accordi sugli acquisti di prodotti alimentari USA

Avvio sopra la parità per piazza affari e le borse Ue ad eccezione di Francoforte, e nonostante l’attacco di Trump alla Cina, accusata di non aver rispettato gli accordi sugli acquisti di prodotti alimentari USA

Rapporti geopolitici e commerciali

Su tale fronte nessuno sviluppo decisivo, se non un tweet di Trump che accusa la Cina di non aver rispettato l’acquisto di prodotti alimentari statunitensi, alludendo inoltre al fantasma sempre presente dei dazi.

Indicazioni macro

Ancora una volta i dati incoraggianti negli USA, questa volta non sull’occupazione domestica ma sull’inflazione, ci spingono a chiederci se il taglio dei tassi tanto voluto dagli operatori e da Trump sia la scelta giusta per sostenere l’economia.

Il Pil del 2° trimestre di Singapore ha registrato un crollo del 3,4% su base trimestrale, nettamente peggiore delle stime di crescita allo 0,1% e rispetto al precedente aumento del 3,8% mentre, su base annua, il dato ha conseguito un lieve progresso dello 0,1%, nettamente inferiore rispetto alla stima del +1,1%.

La produzione industriale in Giappone a maggio ha mostrato un aumento del 2%, in lieve frenata rispetto alla precedente crescita del 2,3%. Su base annua il dato ha registrato una contrazione del 2,1% rispetto alla precedente flessione dell’1,8%.

A seguire sono in agenda sono previsti la produzione industriale  di maggio nella zona Euro (ore 11:00), l’inflazione e la produzione industriale degli Stati Uniti a giugno (ore 14:30).

Mercati

Ieri Wall Street ha chiuso leggermente contrastata, con lo S&P 500 ed il Dow Jones che hanno chiuso in guadagno dello 0,23% e dello 0,85%, mentre il Nasdaq ha chiuso leggermente sotto la parità a -0,08%.

Positive le borse asiatiche che hanno tenuto nonostante il crollo inatteso del Pil di Singapore. Tokio ha chiuso in lieve rialzo dello 0,1% mentre Hang Seng è in rialzo dello 0,14% e Shangai guadagna lo 0,44%.

Intorno alle 9:05 il Ftse Mib risulta in crescita dello 0,24%a quota 22.211 punti, il Dax è in negativo dello 0,14%, il Cac 40 registra un rialzo dello 0,19%, l’Ibex 35 sale dello 0,22% ed il Ftse 100 risulta in positivo dello 0,12%.

Sull’azionario italiano da tenere d’occhio Atlantia dopo la disponibilità di Alitalia ad entrare nel capitale e che S&P ha messo osservazione il rating sul debito a lungo termine.

Sul fronte obbligazionario, sempre intorno alle 9:05, lo spread Btp-Bund risale intorno ad un valore di 196 punti base, con il rendimento del decennale italiano all’1,71%.

Argomenti: , , , , , , , , ,