Mercati: avvio di contrattazioni intorno alla parità per le borse europee

di , pubblicato il
Avvio di contrattazioni intorno alla parità per le borse europee nonostante i dati incoraggianti dell'economia cinese.

Avvio di contrattazioni intorno alla parità per piazza affari ed i listini europei, sebbene i dati incoraggianti dell’economia cinese (si segnala è stato registrato un pil del primo trimestre al +6,4% uguale a quello del 2018 e sopra le attese, principalmente grazie alla buona performance della produzione industriale) abbiano scongiurato eventuali rallentamenti alle porte.

Anche le borse asiatiche non hanno ottenuto straordinarie performance al rialzo a seguito di queste buone notizie: nikkei ha chiuso al +0,3%, Shangai al +0,48% e Hong Kong al +0,12%. Wallstreet ha chiuso poco sopra la parità a seguito di alcune trimestrali con il Dow Jones al +0,26%, S&P 500 allo 0,05% ed il Nasdaq Composite allo 0,30%. In America si attende inoltre la pubblicazione dei risultati trimestrali di Morgan Stanley.

Per quanto riguarda gli appuntamenti macro della giornata  sono previsti i dati sull’inflazione di marzo per l’Italia, la Gran Bretagna e la zona euro. È attesa anche la pubblicazione dei dati sulla bilancia commerciale di febbraio per l’Italia e l’Europa. Sempre in Italia è atteso l’intervento in Parlamento sul Def del ministro dell’Economia, Giovanni Tria.

Intorno alle 9:15  il Ftse Mib stazione intorno alla parità a quota 21914,50 punti, il Ftse 100 apre segnando un ribasso dello 0,25%, il Dax segna un lievissimo rialzo dello 0,04%, il Cac 40 parte in leggero ribasso conseguendo un -0,09%% e l’Ibex 35 registra attualmente la peggior performance del -0,31%. A Milano bene FCA nonostante i dati sulle immatricolazioni, registrando un +2,59% e toccando un prezzo di 14,82 € ad azione; bene anche BPM dopo  la cessione ad Illimity di un portafloglio leasing di circa 650 milioni, mentre il titolo juve collassa dopo l’eliminazione con l’Ajax.

Sul fronte obbligazionario, sempre intorno alle 9:15, lo spread Btp-Bund si aggira stabile intorno a quota 252 punti base, con il rendimento del decennale al 2,6%.

Argomenti: , , , , ,