Mediaset vola oggi con rumors su Vivendi ma analisti restano glaciali

Tre conferme di rating da parte di altrettanti analisti italiani sul titolo Mediaset oggi molto effervescente in Borsa

di , pubblicato il
Tre conferme di rating da parte di altrettanti analisti italiani sul titolo Mediaset oggi molto effervescente in Borsa

La seduta di oggi della borsa di Milano è movimentata dal titolo Mediaset. La quotata di Cologno monzese sta segnando un rialzo di circa 5 punti percentuali. In grande spolvero fin dall’apertura delle contrattazioni, Mediaset è sostenuta dalla indiscrezioni di stampa relative alla ripresa delle trattative con Vivendi per chiudere il caso Premium. Le indiscrezioni non sono state confermate ma sembrano essere sufficienti per alimentare il rilancio di un titolo che nell’ultimo mese ha messo a segno una flessione del 5,5%.

A parlare di ripresa delle trattative tra Mediaset e Vivendi è stata l’edizione di sabato del Sole 24 Ore. Secondo il quotidiano di Confindustria, le trattative riguardano il coinvolgimento di Mediaset nella joint venture allo studio tra Canal Plus e Tim per portare i contenuti sulla banda ultra-larga.

Parte centrale della possibile intesa potrebbe essere la riduzione della quota di Vivendi in Mediaset dall’attuale 29% al 10%, con Finivest che potrebbe comprare le quote eccedenti. Sempre secondo il Sole 24 Ore, le parti starebbero provando a raggiungere un’intesa in tempi brevi ossia entro l’asta dei diritti tv e prima dell’udienza al tribunale civile di Milano della causa intentata dal gruppo di Cologno contro i soci francesi fissata per il 19 dicembre.

Nonostante l’ottimismo che sembrerebbe trapelare dai rumors di stampa e il forte rialzo in borsa, gli analisti preferiscono restare freddi sul Biscione. Equita, Mediobanca e Banca Akros hanno infatti confermato il loro giudizio su Mediaset. In particolare, la sim milanese ha confermato il rating hold con target price a 3,4 euro; Piazzetta Cuccia ha ribadito il suo rating neutral con target price a 3,63 euro e Banca Akros ha confermato accumulate con prezzo obiettivo a 3,7 euro.

 

 

Argomenti: ,