Mediaset Vivendi: tregua finita, è scontro frontale. Ecco le richieste del Biscione

Muro contro muro tra Mediaset e Vivendi sulla questione relativa alla cessione di Mediaset Premium

di Enzo Lecci, pubblicato il
Muro contro muro tra Mediaset e Vivendi sulla questione relativa alla cessione di Mediaset Premium

Tra Mediaset e Vivendi non ci sarà alcun accordo risolutivo sulla questione di Premium. Dopo settimane di annunci e indiscrezioni, a farsi avanti è ora lo scenario peggiore che vede il gruppo italiano e quello francese fronteggiarsi in tribunale. In pratica il basso profilo che il Biscione ha mantenuto fino ad oggi non dovrebbe aver dato alcun risultato concreto visto che Vivendi non sembrerebbe essersi mossa di un millimetro dalla sua posizione originaria. La salita del finanziere bretone oltre il 20% di Vivendi non avrebbe avuto alcun effetto concreto e anche i rumors su investitori esteri sembrerebbero essersi sciolti. In questo contesto il confronto giudiziario tra Mediaset e Vivendi diventa quindi quasi una strada obbligata.

Stando alle ultime indiscrezioni riportate da La Repubblica, la distanza tra le parti in causa non sarebbe stata mai così ampia come oggi. Vivendi avrebbe infatti annunciato di essere pronta a passare alle maniere forti mentre Mediaset avrebbe rivelato che il gruppo francese, in realtà, non è mai stato interessato a ricucire. Entrambe le prese di posizione lasciano presagire che il prossimo confronto tra le parti sarà tutto in Tribunale.

Su questa questione se ne potrà sapere qualcosa di più dopo l’8 novembre data in cui è fissata la prima udienza di una disputa legale che potrebbe durare decisamente a lungo.

Le richieste di Mediaset

Il conto che il gruppo di Cologno Monzese si prepara a presentare a Vivendi è decisamente salato. La richiesta per la fallita cessione di Mediaset Premium è molto corposa e comprende l’immediato sequestro cautelativo di azioni Vivendi per complessivi 830 milioni di euro, 50 milioni al mese per ogni mese di ritardo nell’esecuzione del contratto di luglio, un risarcimento pari a non meno di 1,5 miliardi e un rimborso di 570 milioni di euro a favore della capogruppo Fininvest.

Ci sono praticamente tutti gli ingredienti per un lungo braccio di ferro tra le parti.

Argomenti: Cessione Mediaset Premium, col_Rullo, Mediaset