Mediaset vale meno di 3 euro ad azione. Quotazione a picco dopo la trimestrale

La quotazione Mediaset soffre anche perchè non ci sono novità sull'accordo con Vivendi

di , pubblicato il
La quotazione Mediaset soffre anche perchè non ci sono novità sull'accordo con Vivendi

Il prezzo delle azioni Mediaset è scivolato sotto quota 3 euro. In difficoltà fin dall’apertura delle contrattazioni, Mediaset sta segnando ora un calo del 3,15% con il prezzo delle azioni sceso a 2,95 euro. Tra le quattro peggiori azioni della giornata c’è il titolo del Biscione, unico industriale tra titoli che sono tutti del settore bancario (Banche a picco in Borsa: nuove regole BCE su NPL fanno paura).

La pioggia di vendite che sta interessando Mediaset non è casuale. Il titolo del Biscione, infatti, paga per le indicazioni deboli sul fronte della raccolta pubblicitaria che sono state fornite ieri in occasione della presentazione dei conti trimestrali. Dopo aver registrato una raccolta pubblicitaria in aumento dello 0,8% nei primi nove mesi 2017, il Biscione ha stimato che l’intero 2017 sarà registrato un complessivo +0,5% comprendendo anche le performance della radio. Questa stima è lontanissima dal +1,8% atteso dagli analisti ed è frutto dal negativo dato del mese di ottobre. Non ci sono però solo i dati sulla raccolta pubblicitaria ad innervosire gli investitori. Se Mediaset oggi va giù è anche perchè non ci sono indicazioni sull’atteso accordo con Vivendi per chiudere il contenzioso relativo al mancato rispetto degli accordi di aprile 2016.

Argomenti: ,