Mediaset: Simon Fiduciaria agirà in caso di esclusione dal voto

Simon Fiduciaria ha fatto sapere di riservarsi  “qualsiasi ulteriore iniziativa” qualora il cda di Mediaset dovesse escluderla dal voto dell'assemblea di domani.

di , pubblicato il
Simon Fiduciaria ha fatto sapere di riservarsi  “qualsiasi ulteriore iniziativa” qualora il cda di Mediaset dovesse escluderla dal voto dell'assemblea di domani.

Ieri abbiamo parlato della recentissimo via libera del Tribunale di Milano che ha permesso al colosso transalpino dei media in Francia, Vivendi (che detiene, escludendo Simon Fiduciaria, il 9,99% dei diritti di voto in Mediaset), di poter votare domani -quattro settembre 2019- all’assemblea straordinaria degli azionisti; in tale sede si deciderà sulla creazione del nuovo gruppo mediatico europeo Media For Europe (MFE).

Mediaset: secondo il tribunale di Milano Vivendi può votare in assemblea

Tuttavia Simon Fiduciaria, trust a cui Vivendi ha affidato la gestione del 19,2% di azioni Mediaset (pari al 19,95% dei diritti di voto), dovrebbe restare esclusa dalla votazione.

Il gestore fiduciario, dal canto suo, ha fatto sapere di riservarsi  “qualsiasi ulteriore iniziativa” qualora il cda di Mediaset dovesse escluderla dal voto dell’assemblea di domani; si ricorda che l’Agcom escluse Simon Fiduciaria  dal voto.

Nello specifico, dalla nota della società del gruppo Ersel si legge che “Simon Fiduciaria ritiene di dovere attendere la nuova deliberazione del board di Mediaset relativa alla imminente assemblea del 4 settembre, riservandosi all’esito della stessa qualsiasi ulteriore iniziativa”.

Si attendono quindi gli imminenti sviluppi della vicenda.

Argomenti: , ,

I commenti sono chiusi.