Luxottica non è da comprare. Titolo a picco a Piazza Affari

di , pubblicato il

luxottica dividendoLuxottica è riuscita a entrare negli scambi pochi secondi fa. Il colosso dell’occhiale sta segnando in questo momento una flessione di circa 9 punti percentuali. La raffica di vendite che sta mandando a picco la creazione di Leonardo Del Vecchio è stata ispirata dal nuovo terremoto societario con l’amministratore delegato del gruppo Enrico Cavatorta che, a poco più di un mese della sua nomina, ha praticamente gettato la spugna. Secondo alcune voci di corridoio, Cavatorta si sarebbe fatto da parte a causa contrasti sull’ingresso nel consiglio di amministrazione del consulente Francesco Milleri, persona gradita a Nicoletta Zampillo, moglie del patron Del Vecchio. In un comunicato stampa diffuso dal colosso dell’occhiale di lusso si annuncia l’avvio di un riassetto della governance della controllante Delfin al fine di “separare ulteriormente la proprietà dalla gestione delle aziende partecipate”. Il posto di Cavatorta è stato preso a Massimo Vian, attualmente COO, con il ruolo di co-CEO e deleghe per l’area Operations e Prodotto e, ad interim, per le Funzioni Corporate e Mercati.

 

APPROFONDISCI – Luxottica: Cavatorta si dimette, separazione tra proprietà e gestione

 

Come sempre avviene in questi casi le rappresaglie degli analisti sono state immediate. Questa mattina, infatti, sia Citi che Equita hanno tagliato il loro giudizio su Luxottica (per approfondire si legga: Luxottica: Equita abbassa il Rating a Hold, target price abbassato a 40.00 e Luxottica: Citi abbassa il Rating a Neutral, target price abbassato a 38.50).

Argomenti: , ,