Luxottica nel precipizio nonostante la trimestrale

Titolo debole a Piazza Affari nonostante il buon avvio del 2013. Pesa il giudizio negativo di Equita

di Carlo Robino, pubblicato il

Il titolo Luxottica oggi subisce forti vendite all’indomani della pubblicazione dei risultati trimestrali (Trimestrale Luxottica, i mercati emergenti lanciano il fatturato). I primi tre mesi del 2013 hanno registrato conti sopra le attese che non sono passati inosservati dai principali broker internazionali (Luxottica: Barclays Capital alza il Target Price, rating inalterato e Luxottica: Deutsche Bank alza il Target Price, rating inalterato). Piazza Affari probabilmente ha seguito maggiormente le opinioni di Equita (Luxottica: Equita abbassa il Rating a Hold, target price inalterato). Per la sim milanese le stime 2013-2014 fanno crescere visibilità sul titolo ma non in modo tale da portare a revisioni al rialzo. Equita spiega che qualche upside potrebbe emergere più dalla crescita esterna. Non è stato dato molto peso quindi alle dichiarazioni di Andrea Guerra che ha parlato di un 2013 in cui la società crescerà sia organicamente che mediante acquisizioni. Su questo quadro il titolo Luxottica cede a Piazza Affari il 2,44% a 39,91 euro per azione.

Argomenti: Borsa Milano, Luxottica