L’Espresso: utile netto -36%, no al dividendo

Rallenta l'andamento del gruppo editoriale nel 2012 tanto che l' utile in forte flessione non verrà distribuito ai soci

di , pubblicato il

Il Gruppo Editoriale L’Espresso archivia un 2012 di grave difficoltà. In base ai conti presentati dalla società editoriale l’utile netto è passato dai 60,6 milioni di euro del 2011 ai 21,8 dell’anno appena concluso (-36%). L’Espresso registra  un margine operativo lordo in calo del 35,9% a 102,4 milioni e un risultato operativo in flessione del 50,7% a 122,5 milioni. I ricavi hanno fatto registrare una flessione dell’8,7% su base annua attestandosi a 812,7 milioni di euro.

Con questi risultati deludenti gli investitori rimarranno a bocca asciutta: la società comunica infatti che il cda proporrà’ all’assemblea dei soci di non distribuire alcun dividendo relativamente all’esercizio 2012 e di destinare l’utile di esercizio alla riserva utili a nuovo. Per quanto riguarda le prospettive future, L’Espresso fa sapere che l’andamento dei primi due mesi del nuovo anno è in linea con quello debole dell’ultimo trimestre del 2012. Pertanto, in assenza di un’inversione di tendenza dell’economia e del mercato, il deterioramento dei risultati è destinato a perdurare nel 2013.

Argomenti: ,