Leone Film Group compra Lotus Production

Leone Film Group procederà a un aumento di capitale riservato a Marco Belardi, titolare di Lotus Production

di Enzo Lecci, pubblicato il

Leone Film Group ha annunciato di aver firmato in data 29 luglio 2014 un accordo vincolante per le parti subordinatamente al completamento di alcune attività ed all’avveramento di alcune condizioni sospensive da verificarsi entro il 31.12.2014, in base al quale essa acquisirà il 100% della società Lotus Production S.r.l.

Fondata e diretta da Antonio Belardi (in arte, Marco Belardi), Lotus è una delle più dinamiche realtà indipendenti nel settore della produzione cinematografica e televisiva in Italia ed annovera successi quali Una Famiglia Perfetta, Immaturi e Tutta Colpa di Freud. Il core business di Lotus è rappresentato dalle produzioni esecutive (cinematografiche e televisive) e dalle co-produzioni nazionali, segmenti in cui ha maturato una lunga esperienza di successo. Nel 2013, Lotus ha conseguito un valore della produzione di € 11 milioni, un Ebitda di € 0.68 milioni, un Ebit di € 0.63 milioni ed un utile netto di € 0,4 milioni1. La posizione finanziaria al 31 dicembre 2013 era pari ad € 1,2 milioni1.Quale corrispettivo per l’Operazione, LFG corrisponderà a Marco Belardi € 2,4 milioni nonchè734.694 azioni LFG di nuova emissione (e pari a circa il 5.2% del capitale di LFG post-aumento). A fronte di tale emissione, LFG procederà ad un aumento di capitale riservato a Marco Belardi, con esclusione quindi del diritto di opzione, pari ad Euro 3,6 milioni, di cui Euro 11.020 a titolo di capitale sociale ed Euro 3.588.980 a titolo di riserva sovrapprezzo (l'”Aumento di Capitale”).

Le Condizioni Sospensive dell’Operazione prevedono che

  • Marco Belardi, che attualmente detiene il 96,94% di Lotus, acquisisca la rimanente quota partecipativa di Lotus,
  • Lotus procedacon la cessione o comunque lo scorporo di alcuni immobili non-core (i cui costi annui di gestione sono stimati in circa € 100 mila1),
  • l’esperto indipendente rilasci l’attestazione di stima di cui all’art. 2343-ter del Codice Civile con riferimento all’Aumento di Capitale,
  • l’assemblea di LFG approvi l’Aumento di Capitale e
  • non si verifichi l’insorgere di eventi pregiudizevoli rilevanti ovvero la risoluzione o cessazione di taluni contratti.

 

Andrea e Raffaella Leone hanno commentato: “Dopo gli accordi pluriennali di distribuzione con Dreamworks e Lionsgate, oggi compiamo un significativo passo in avanti nella delivery della strategia aziendale su cui ci eravamo impegnati prima della quotazione. Attraverso Lotus diventiamo uno dei maggiori player nella produzione cinematografica nazionale ed internazionale e acquisiamo un socio importante come Marco, che siamo felici abbia deciso di condividere con noi questo percorso imprenditoriale. Lotus rappresenta un importante elemento di solidità per continuare a creare valore nel tempo per tutti i nostri azionisti”.Marco Belardi ha commentato: “Sono entusiasta di entrare a far parte del gruppo LFG e di poter dare il mio contributo alla crescita aziendale nella logica di una proficua integrazione di diverse esperienze imprenditoriali. Insieme a Raffaella ed Andrea daremo vita ad una più forte ed integrata realtà cinematografica nell’auspicio di poter replicare insieme a loro i successi che negli anni abbiamo conseguito”.Una volta verificato l’avveramento delle Condizioni Sospensive definite ai punti (i), (ii) e (v), LFG procederà alla convocazione dell’assemblea straordinaria dei soci, nel rispetto dei termini di legge, ai fini di approvare l’Aumento di Capitale.L’Operazione si configura come “operazione significativa” ai sensi dell’art. 12 del Regolamento Emittenti AIM Italia / Mercato Alternativo del Capitale, pur non rientrando nella fattispecie del “reverse take-over” ai sensi dell’art. 14 del medesimo Regolamento Emittenti.

Argomenti: Leone Film Group