Leonardo: nuova commessa dalla Guardia di Finanza, titolo in rialzo

La commessa ha ad oggetto 22 elicotteri bimotore di nuova generazione AW169M

di Enzo Lecci, pubblicato il
La commessa ha ad oggetto 22 elicotteri bimotore di nuova generazione AW169M

Leonardo ha reso noto di aver siglato un contratto con la Guardia di Finanza per 22 elicotteri bimotore di nuova generazione AW169M. Il contratto, del valore di 280 milioni di euro, comprende anche un pacchetto completo di supporto e addestramento che potrebbe essere esteso in futuro con ulteriori servizi per un valore fino a 100 milioni di euro. Le consegne inizieranno nell’estate del 2019 e si concluderanno nel 2024. Gli elicotteri saranno impiegati per diversi compiti tra i quali pattugliamento e ricognizione, ordine pubblico, soccorso e missioni di sicurezza aggiungendosi alla flotta di 14 AW139, dei quali sei già in servizio e otto in consegna il prossimo anno.

“Questo contratto ci consentirà di fornire alla Guardia di Finanza un elicottero di ultima generazione dotato delle migliori tecnologie di bordo che potranno essere sfruttate per lo svolgimento di missioni sempre più complesse e sfidanti. Il nostro impegno nel fornire prodotti innovativi e rispondenti alle esigenze di Corpi dello Stato e Forze Armate italiani è il contributo che un’azienda leader nella tecnologia e innovazione come Leonardo può offrire per la sicurezza del nostro Paese” ha commentato l’Amministratore Delegato di Leonardo, Alessandro Profumo.

Grazie alla notizia del nuovo ordine, Leonardo a Piazza Affari sta segnando un rialzo dell’1,2% in avvio di seduta.

Argomenti: Leonardo Finmeccanica