Juventus +33% in una settimana e Ronaldo non è ancora arrivato

Apertura sopra quota 0,90 per le azioni della Juventus. Settimana decisiva per l'annuncio di Cristiano Ronaldo in bianconero

di Mirco Galbusera, pubblicato il
Apertura sopra quota 0,90 per le azioni della Juventus. Settimana decisiva per l'annuncio di Cristiano Ronaldo in bianconero

Il possibile acquisto di Cristiano Ronaldo da parte della Juventus un effetto lo ha già prodotto: in settimana, da quando cioè si sono fatte sempre più insistenti le indiscrezioni su un possibile passaggio del campione portoghese in bianconero, il titolo del club presieduto da Andrea Agnelli (e controllato da Exor ) ha guadagnato il 33% chiudendo il periodo a 0,87 euro.

In termini di capitalizzazione, si legge su Milano Finanza, la Juventus è passata in una settimana da 666 a 885 milioni ottenendo un incremento di 219 milioni, che da solo è più che doppio di quanto, secondo la stampa sportiva, la Juventus sarebbe disposta a pagare al Real Madrid il cartellino di CR7, ovvero 100 milioni (cifra però che non sembra bastare ai madrileni). Si tratta ovviamente di un guadagno virtuale, visto che il titolo può sempre perdere terreno nelle prossime sedute (mentre l’eventuale pagamento al Real Madrid del calciatore dovrà essere concretizzato in moneta sonante).

Ma ciò non toglie che l’idea Cristiano Ronaldo alla Juventus piace molto alla borsa. E piace nonostante l’entità dell’operazione peserebbe non poco sul bilancio bianconero e malgrado il fatto che, secondo quanto risulta a MF-Milano Finanza, il sostegno all’operazione dalle altre controllate di Exor (Fca e Ferrari in primo luogo) non sarebbe così sostanzioso come ipotizzato da molti organi di informazione in settimana.

Argomenti: Juventus

I commenti sono chiusi.