Joerg Asmussen lascia board BCE. Draghi verso QE europeo?

di , pubblicato il

Joerg Asmussen lascia BCEIl banchiere centrale tedesco Joerg Asmussen ha annunciato di avere rassegnato le dimissioni dal consiglio esecutivo della BCE per “ragioni strettamente personali”. Lo ha dichiarato lo stesso all’agenzia Reuters.

La notizia non è un fulmine a ciel sereno, perché Asmussen è stato indicato dalla SPD come vice-ministro del Lavoro nel terzo governo Merkel. La sorpresa è semmai che l’uomo non è stato nominato ministro delle Finanze, come pure si vociferava.

Asmussen ricopre il ruolo di banchiere centrale in rappresentanza della Germania dentro l’istituto di Francoforte da poco più di due anni, quando ha sostituito il dimissionario Juergen Stark, che lasciò polemicamente la carica, contrariato dall’acquisto dei titoli di stato dei Piigs da parte dell’ex governatore Jean-Claude Trichet.

Proprio per questo, ci si chiede se Asmussen lasci anch’egli in contrasto con possibili misure di “quantitative easing” in arrivo dalla BCE di Mario Draghi.

Argomenti: