'IPO Sisal, ecco le condizioni dell'offerta - InvestireOggi.it

IPO Sisal, ecco le condizioni dell’offerta

di , pubblicato il

Sisal a Piazza Affari il 18 luglioE anche la società di giochi Sisal sta per sbarcare ufficialmente a Piazza Affari. Il titolo inizierà ad essere quotato sull’MTA della Borsa di Milano, a partire dal prossimo 18 luglio, stessa data prevista per il pagamento delle azioni sottoscritte in fase di IPO. Questa si è aperta lo scorso 2 luglio e si concluderà il 14 di questo mese, alle ore 13.00.

La società collocherà fino a un massimo di 77,5 milioni di azioni, pari al 59,16% dell’intero capitale. Ma il collocamento potrebbe salire fino al 68,03% del capitale, nel caso di esercizio integrale della “greenshoe”. Quest’ultima è pari al 15% dell’offerta, ossia a 11,625 milioni di azioni, messe interamente a disposizione dal socio Gaming Invest.

Il prezzo fissato per la vendita delle azioni è compreso tra un minimo di 6,3 e un massimo di 7,7 euro. Ciò porterebbe l’offerta a un controvalore tra 488,25 e 596,75 milioni, che salirebbe a 561,49-686,26 milioni, nel caso di esercizio integrale della “greenshoe”.  A questa forchetta di prezzo, la società capitalizzerebbe tra 825,3 milioni e 1 miliardo di euro.

Le azioni offerte sono rinvenute in parte dalla cessione di Gaming Invest (49 milioni), in parte da un aumento di capitale (28,5 milioni). L’offerta riguarda per il 90% gli investitori istituzionali e solo il 10% il canale retail.

Dopo la quotazione, Gaming Invest resterà azionista con il 40,84% del capitale Sisal, ma che potrebbe scendere al 31,97%, nel caso di esercizio integrale dell’operazione. Dalla cessione delle 49 milioni di azioni poste in vendita, l’azionista incasserebbe tra 308,700 e 377,300 milioni, ma con la “greenshoe”, l’incasso arriverebbe fino a 381,937 – 466,812 milioni, cifra che sarà utilizzata per abbassare il proprio indebitamento finanziario.

 

APPROFONDISCI – IPO Sisal: utile nel 2015, dividendi da definire

 

 

 

 

Argomenti: , , ,