Ipo Moleskine: tutto pronto per marzo

Milanofinanza.it riporta le voci di uno sbarco a Piazza Affari sempre più imminente

di Carlo Robino, pubblicato il

Lo sbarco a Piazza Affari di Moleskine, la famosa marca di taccuini utilizzati in passato da Hemingway, Van Gogh, Picasso Oscar Wilde, dovrebbe avvenire a marzo. E’ quanto riporta milanofinanza.it citando fonti finanziarie. La Ipo dovrebbe riguardare il 50% del capitale e l’annuncio dovrebbe essere dato nei prossimi giorni. Ricordiamo che pochi giorni fa Moleskine aveva ricevuto l’ok da parte della Consob per la quotazione sull’Mta (I taccuini di Moleskine verso la quotazione in Borsa). A quanto si apprende dalle indiscrezioni stampa, si tratterebbe di un’operazione mista ovvero vendita e aumento di capitale. A gestire la quotazione saranno Rothschild, advisor finanziario degli azionisti di riferimento, i global coordinator Goldmah Sachs, Ubs e Mediobanca (agirà anche da sponsor del collocamento) e lo studio legale Clifford Chance. Moleskine si presenterà all’appuntamento con numeri tutt’altro che negativi: fatturato di 78-80 milioni, ebitda di 33,5 milioni e enterprise value di 600-700 milioni.

Argomenti: Borsa Milano, IPO, Moleskine