IPO Fincantieri: adesso si punta sul retail. Debutto il 3 luglio a Piazza Affari

Fincantieri punta sul pubblico indistinto ma l'IPO è davvero deludente

di Enzo Lecci, pubblicato il

FincantieriGiravolta di Fincantieri. La società, impegnata in un IPO non certamente brillante, ha diramato poco fa un avviso integrativo dell’Opvs (Offerta Pubblica di Vendita e Sottoscrizione) in cui su prevede che 49.262.000 azioni Fincantieri saranno assegnate agli investitori istituzionali e 400.738.000 azioni saranno invece destinate al pubblico retail. In percentuali abbiamo l’89% del totale riservato al pubblico indistinto e l’11% del totale agli istituzionali. Praticamente rispetto alla prima comunicazione, si assiste a un ribaltamento delle proporzioni con la quota riservata al retail che passa dal 20% all’89%. Un simile cambio di rotta si spiega solo alla luce del sostanziale fallimento del collocamento presso gli istituzionali alla luce del quale Fincantieri ha dovuto tagliare di circa un terzo l’ammontare delle azioni in collocamento sul mercato con Fintecna, in qualità di azionista venditore, che non venderà alcuna Azione nell’ambito dell’Offerta Globale.

 

APPROFONDISCI – IPO Fincantieri, perché l’offerta è stata un flop?

 

Ricordiamo che Fincantieri debutterà il 3 luglio a Piazza Affari.

Argomenti: Borsa Milano, IPO