Immobiliare Usa: nuovi cantieri e permessi costruzione in primo piano

di , pubblicato il

Dati sul mercato immobiliare Usa in primo piano nell’agenda macro di oggi. Prima dell’apertura delle contrattazioni a Wall Street, infatti, sono stati pubblicati i seguenti indicatori: nuovi cantieri residenziali e licenze edilizie. Vediamo nel dettaglio. I nuovi cantieri residenziali relativi al mese di novembre hanno registrato un incremento del 3,3%, al tasso annuo di 1,297 milioni di unità. Il dato è stato migliore delle attese che erano ferme a 1,250 milioni di unità. Più nel dettaglio, la costruzione di unità residenziali monofamiliari ha registrato un balzo del 5,3% a quota 930.000 unità, livello record degli ultimi 10 anni. E’ stato invece rivisto al ribasso il dato di ottobre, con i nuovi cantieri che si sono attestati su base annua a 1,256 milioni di unità, rispetto alle 1,290 milioni di unità precedentemente rese note.

Per quello che riguarda invece i permessi di costruzione l’indicatore ha segnato un calo da 1,32 a 1,3 milioni di unità (dati annualizzati). Il dato comunque è stato migliore delle attese degli analisti. Gli esperti, infatti, puntavano su una contrazione più marcata a quota 1,27 milioni.

Ricordiamo che oggi la Borsa di Wall Street, stando alle indicazioni dei futures, dovrebbe aprire la seduta in rialzo. Il tema dominate sui mercati sarà, come già avvenuto nella seduta di ieri, la riforma fiscale voluta da Trump. Come noto la possibilità che ci possa essere una approvazione entro questa settimana è molto alta (Futures Wall Street annunciano apertura Borsa Usa ai massimi storici).

Argomenti: