Immatricolazioni Fiat in forte calo, crolla il mercato auto in Italia

Peggiorano tutti i brand del Gruppo: Alfa Romeo e Maserati agli antipodi

di Enzo Lecci, pubblicato il

Nel mese di aprile le immatricolazioni auto in Italia hanno fatto registrare una flessione del 10,8% a conferma della grave crisi che affligge il mercato delle quattro ruote. Numericamente parlando le vendite auto si sono fermate a quota 116209 vetture. La flessione registrata dalle immatricolazioni nel mese di aprile ha peggiorato il bilancio sui 4 mesi. Il Ministero dei Trasporti, infatti, ha comunicato che nel periodo compreso tra gennaio e aprile le vendite di nuove auto sono scese del 12,34% a 471.750 unità.

 

Immatricolazioni Fiat Italia: Maserati corre controcorrente

In questo contesto Fiat ha fatto addirittura peggio con vendite in flessione del 14,1% e una quota mercato che, in conseguenza di questo visto calo, si è ridotta al 30,2%. 

Nei primi 4 mesi dell’anno il calo di Fiat scende comunque al 10,53% a 138.428 unità con una quota mercato pari al 29,34%, contro il 28,75% di un anno prima.

Scendendo nel dettaglio dei singoli brand, il marchio Fiat registrato un calo del 9,9% delle vendite ad aprile (-3,43% nel primo quadrimestre 2013), Alfa Romeo è crollata del 33,41% (-31,7% nei 4 mesi), Jeep/Dodge del 19,5% (-18,6%), Lancia/Chrysler del 18,2% (-24,09%). In controtendenza solo Maserati che ha messo a segno un balzo delle vendite pari al 187,5% nel mese che si è appena chiuso.

Argomenti: Borsa Milano, FCA