Il Ftse Mib riduce le perdite: Banco BPM sempre più in testa

STM e CNH Industrial sul fondo del Ftse Mib in scia ai timori su una guerra commerciale tra Usa e Cina

di Enzo Lecci, pubblicato il
STM e CNH Industrial sul fondo del Ftse Mib in scia ai timori su una guerra commerciale tra Usa e Cina

Dopo una mattinata con ribassi attorno ad 1 punto percentuale, il Ftse Mib ha ridotto le perdite e, in questo momento, sta segnando un calo dello 0,42%. A permettere al paniere di riferimento di Piazza Affari di arginare le perdite è stato l’incremento degli acquisti sui titoli che sono in vetta all’indice. A guidare il Ftse Mib è Banco Bpm che sta segnando una progressione del 5% (Banco BPM inverte la rotta, investitori apprezzano il de-risking).

Alle spalle della maglia rosa si sta collocando Snam che è in rialzo del 2,14% e quindi Bper Banca che sta segnando una progressione del 2%. Tra le quotate in rosso, invece, segnaliamo Stm e Cnh Industrial. La prima sta segnando un calo del 3,4% mentre Cnh è in flessione del 2,8%. In entrambi i casi le vendite sono sostenute dal rischio guerra commerciale tra Usa e Cina (STM affonda dopo attacco Trump sui dazi, ora c’è paura per guerra commerciale).

Argomenti: Borsa Milano