Hera: ricavi ed utili crescono a doppia cifra nei nove mesi del 2019

di , pubblicato il
Nei primi nove mesi del 2019 progrediscono ricavi, Ebitda, Ebit ed utile netto rispettivamente a +16,4%, +4,9%, +7,7% e +10,6%.

Nei primi nove mesi del 2019 progrediscono ricavi, Ebitda, Ebit ed utile netto rispettivamente a +16,4%, +4,9%, +7,7% e +10,6%.

Conto economico primi nove mesi 2019

Nei primi nove mesi del 2019, i ricavi sono stati pari a 5,063 miliardi di euro, in crescita del 16,4% rispetto ai 4,348 miliardi di un anno prima, grazie al contributo di tutte le aree di business, in particolare l’attività di trading e i maggiori ricavi e volumi venduti di gas ed energia elettrica.

Il margine operativo lordo consolidato al 30 settembre 2019 cresce del 4,9% da 748,6 milioni a 785,8 milioni. Sulla  stessa scia l’Ebit cresce del 7,7% a 405,5 milioni, rispetto ai 376,5 milioni di fine settembre 2018.

L’ultima riga di conto economico mostra un utile netto di competenza dei soci pari a 230,8 milioni, conseguendo una salita del 10,6% rispetto ai 208,7 milioni dello stesso periodo del 2018.

Situazione patrimoniale e finanziaria

A fine settembre 2019 gli investimenti operativi (riferiti principalmente adinterventi su impianti, reti e
infrastrutture) del Gruppo ammontano a 343,1 milioni di euro, in crescita del 15,7% rispetto all’analogo periodo del 2018 e in linea con quanto previsto dal Piano industriale.

Sempre a fine settembre 2019 la posizione finanziaria netta è pari a 2.740,7 milioni di euro, risultando sostanzialmente stabile grazie ad un cahs flow che ha finanziato il pagamento dei dividendi annuali e gli investimenti sostenuti. La variazione rispetto ai 2.585,6 milioni di fine 2018 è principalmente dovuta all’applicazione del principio contabile IFRS16 e, in misura minore, alle operazioni di M&A effettuate di recente.

Argomenti: ,