Good banks: cambia la strategia, BPER punta solo su Etruria?

di , pubblicato il

Il dossier relativo alla cessione delle quattro good bank (Banca Etruria, Banca Marche, Cassa di Risparmio di Chieti e Cassa di Risparmio di Ferrara) continua a riservare molte ipotesi e poca concretezza. Mentre si avvicina la data entro la quale dovrà avvenire la cessione delle good banks, le ultime indiscrezioni di stampa hanno nuovamente stravolto il quadro di riferimento a dimostrazione della forte incertezza che caratterizza questo dossier. Stando agli ultimi rumors, la Banca Popolare dell’Emilia Romagna sarebbe interessata solo a Banca Etruria e non alle good banks nel loro insieme.

La decisione di puntare solo su Etruria sarebbe stata presa nel corso del consiglio di amministrazione che si è tenuto ieri. L’obiettivo di Bper è quello di realizzare un’acquisizione che abbia un impatto gestibile sul capitale, evitando passi troppo lunghi.

Ubi Banca good bank: e adesso?

La mossa di Bper andrebbe chiaramente a cambiare tutte le carte in tavola. La stessa Ubi Banca, infatti, concentrerebbe la sua offerta solo su Banca Marche e sulle due casse di risparmio. Questa è l’ipotesi apparsa su Il Sole 24 Ore.

Le indiscrezioni sul dossier good banks non scaldano comunque ne la Popolare dell’Emilia Romagna ne tantomeno Ubi Banca. La prima sta segnando un ribasso del 2,24% mentre la seconda sta cedendo il 3,25%. Tutto questo mentre il Ftse Mib è in calo dell’1,43%.

Argomenti: ,