Geox: crollo verticale dopo la trimestrale, titolo finisce anche in asta

Vendite molto intense su Geox dopo la pubblicazione della trimestrale e delle linee guida del nuovo piano industriale

di Enzo Lecci, pubblicato il
Vendite molto intense su Geox dopo la pubblicazione della trimestrale e delle linee guida del nuovo piano industriale

Dopo una serie di sospensioni per eccesso di ribasso, Geox a Piazza Affari sta segnando una flessione di oltre il 15%. La quotata è tra le peggiori della comunque difficile seduta di oggi. Ad impattare in modo negativo su Geox è la trimestrale. La quotata ha reso noto di aver chiuso i primi nove mesi del 2018 con ricavi consolidati pari a 672,4 milioni di euro, in calo del 8,2% (-7,7% a cambi costanti) rispetto ai 732,7 milioni nello stesso periodo del 2017. A catturare l’attenzione degli investitori sono anche le linee guida del piano industriale 2019-2021. Geox prevede una  crescita delle vendite nette a un tasso medio annuo del 6,5% nel periodo 2018-2021, raggiungendo un fatturato di circa 950-1.000 milioni di euro nel 2021.

Argomenti: Geox