Generali propone un board più “snello”

Continua il ridimensionamento (numerico) del boad di Generali. Ora si punta ad avere "solo" 13-13 consiglieri

di Carlo Robino, pubblicato il

Assicurazioni Generali cerca di razionalizzare la sua governance. Il cda ha infatti proposto la riduzione dei consiglieri del board a 11-13 membri dagli attuali 15. L’orientamento emerge in vista del rinnovo del rinnovo board per il triennio 2013-2015 e verrà proposto nella prossima assemblea degli azionisti prevista per il 30 aprile nella speranza che – come fa sapere il cda – incontrerà la chiara maggioranza dei soggetti indipendenti. Da statuto è previsto che il Cda possa essere composto da un minimo di 11 fino a un massimo di 21 membri. Nel 2010 l’assemblea aveva fissato il numero in 19, poi a 17 e ora è pari a 15.

Argomenti: Borsa Milano, Generali