Generali: parte la razionalizzazione della attività in Italia

di , pubblicato il

generali-assicurazioni1-2Generali ben impostata a Piazza Affari avvicinandosi alla conclusione degli scambi. Il titolo guadagna lo 1,28% a 13,46 euro per azione beneficiando del buon andamento del settore finanziario (Borsa Milano negativa, Ftse Mib condizionato dallo stacco dei dividendi). Intanto oggi il Leone di Trieste ha avviato il piano di riassetto delle sue attività italiane. L’ Istituto per la vigilanza sulle assicurazioni (Ivass) ha dato infatti il via libera al conferimento, da effettuarsi mediante scorporo, di un ramo d’azienda delle assicurazioni triestine a favore della controllata Ina Assitalia. L’obiettivo complessivo è il compattamento delle sei reti agenziali in un unica struttura. Prevista inoltre la radicale semplificazione dell’offerta prodotti che sarà orientata alla gamma Generali. Con l’integrazione fra Generali ed Ina Assitalia è prevista per luglio la nascita di Generalitalia. Si proseguirà poi con Toro e completate le operazioni societarie si passerà all’integrazione tecnica, operativa ed infine commerciale da terminare entro la fine del 2015. Il Leone di Trieste investirà 300 milioni di euro continuando così a scommettere sull’Italia che rappresenta il principale ancora il principale mercato del gruppo assicurativo.

 

Argomenti: ,