Generali: in cassa ci sono 2 miliardi, obiettivo crescita in Russia?

Il prossimo 21 novembre Generali presenterà il piano industriale per il prossimo triennio

di Enzo Lecci, pubblicato il
Il prossimo 21 novembre Generali presenterà il piano industriale per il prossimo triennio

Il prossimo 21 novembre Generali approverà e presenterà il piano industriale per il prossimo triennio. Secondo alcune anticipazioni apparse su Affari & Finanza de La Repubblica il numero uno della società, Philippe Donnet, non inserirà nei target finanziari del gruppo gli effetti di alcuna operazione straordinaria, come, ad esempio, un’acquisizione o una fusione “che alcuni dei suoi turbolenti azionisti vorrebbero”. A dispetto delle recenti indiscrezioni, quindi, nel futuro prossimo di Generali non ci sarà alcuna grande operazione di M&A. Viceversa il piano industriale di Generali sarà tutto rivolto all’ottimizzazione finanziaria delle risorse, all’espansione in zone o settori che ad oggi non sono abbastanza presidiati e alla modernizzazione della macchina operativa. Questi tre dovrebbero essere i capisaldi di Generali. Per quello che riguarda il secondo punto ossia l‘espansione in settori o aree geografiche poco presidiate, Generali ha in cassa 2 miliardi che potrebbero essere utilizzati per sostenere la crescita in Russia o in altre aree europee.

Il titolo Generali in borsa sta segnando oggi un rialzo dello 0,1% in un contesto che vede il Ftse Mib perdere lo 0,5%.

Argomenti: Generali