Generali: il 4,5% passa da Bankitalia a Fsi

Banca d'Italia entra nel capitale di Fsi ed in cambio cede alla controllata di Cassa depositi prestiti il 4,5% di Generali

di Carlo Robino, pubblicato il

Cassa Depositi e Prestiti (Cdp) e la controllata Fondo Strategico Italiano (Fsi) comunicano in una nota comune che, a seguito dell’accordo siglato con Banca d’Italia il 19 dicembre dello scorso anni (Generali, vendita quota Bankitalia a Cdp: a rischio l’autonomia del Leone?), e’ stata conferita a Fsi dalla Banca d’Italia la partecipazione pari al 4,5% del capitale di Assicurazioni Generali. In base agli accordi stipulati fra le parti, la Banca d’Italia ha sottoscritto l’aumento del capitale sociale da 3,3 miliardi di Fsi in ragione del conferimento della partecipazione detenuta in Generali. Nella gestione della partecipazione in Generali, Fsi continuerà ad attenersi ai criteri finora seguiti da Banca d’Italia. In particolare, ai fini dell’elezione degli organi sociali, il voto sarà di norma espresso a favore della lista di minoranza presentata da qualificati gruppi di investitori istituzionali, con l’obiettivo di favorire l’attività di controllo che gli stessi possono esercitare.

 

Argomenti: Borsa Milano, Generali