Generali avvia collocamento fino al 12% di Banca Generali

Avviato il collocamento di 13.666.593 azioni ordinarie di Banca Generali

di Enzo Lecci, pubblicato il

Assicurazioni Generali ha comunicato  l’avvio del collocamento di una quota fino a 13.666.593 azioni ordinarie di Banca Generali, rappresentanti circa il 12% del capitale sociale della banca.

L’operazione si inserisce nell’ambito della strategia annunciata dal Gruppo e permetterà a Generali di ottimizzare l’allocazione di capitale con un miglioramento dell’indice di Solvency I. Al termine del collocamento, Generali – che attualmente detiene il 63,5% di Banca Generali – continuerà a detenere la partecipazione di controllo nella banca e a beneficiare di un canale distributivo strategico. L’operazione si tradurrà inoltre in un aumento del flottante di Banca Generali.

Il collocamento è rivolto a investitori istituzionali qualificati e le condizioni definitive saranno determinate attraverso un processo di bookbuilding accelerato. Il bookbuilding comincerà immediatamente, sebbene sia riservato il diritto di chiuderlo in qualsiasi momento.

In relazione all’operazione e in linea con la prassi del mercato, Generali ha convenuto un periodo di lock-up di 6 mesi con riguardo alla cessione di ulteriori azioni di Banca Generali. Generali ha altresì convenuto altri termini e condizioni usuali per il collocamento.

UBS e Mediobanca sono stati nominati da Generali come Joint Global Coordinator e Joint Bookrunner per il collocamento. 

Argomenti: Banca Generali, Borsa Milano, Generali