Gambero rosso: nel 2018 ricavi stabili ma utile netto in calo

Il Consiglio di Amministrazione di Gambero Rosso S.p.A., in data 20 marzo 2019, ha esaminato i risultati consolidati al 31 dicembre 2018 e ha approvato il progetto di bilancio dell’emittente al 31 dicembre 2018.

di , pubblicato il
Il Consiglio di Amministrazione di Gambero Rosso S.p.A., in data 20 marzo 2019, ha esaminato i risultati consolidati al 31 dicembre 2018 e ha approvato il progetto di bilancio dell’emittente al 31 dicembre 2018.

Il Consiglio di Amministrazione di Gambero Rosso S.p.A., in data 20 marzo 2019, ha esaminato i risultati consolidati al 31 dicembre 2018 e ha approvato il progetto di bilancio dell’emittente al 31 dicembre 2018.

Risultato economico

L’esercizio 2018 si è chiuso con ricavi consolidati attestatisi a 15,61 milioni, sostanzialmente in linea a quelli registrati nel 2017. Dall’analisi del giro di affari si evidenzia il progresso nel segmento della promozione sia a livello internazionale che italiano (+6%); significativa anche la crescita dell’area formazione (+15%).

E’ continuato, invece, il calo sia delle vendite in edicola e libreria che quello della pubblicità televisiva, attribuibile in primo luogo al rinvio di alcune produzioni televisive

A livello di gestione operativa, l’Ebitda si attesta a 3,86 milioni segnando un aumento del 6,8% rispetto i 3,61 milioni dell’esercizio precedente, con un peso sui ricavi pari al 24,7% (+1,6% a/a); ciò conferma l’alta redditività aziendale che, secondo l’opinione del management, non trova riscontro in altre entità del settore di appartenenza originaria. L’Ebit scende tuttavia a 1,76 milioni (-7,4% se si confronta con i 1,9 milioni del 2017) a causa dell’effetto dei maggiori ammortamenti per investimenti pari a 2,1 milioni (+22,5%).

L’esercizio si è chiude infine con un utile netto di 881 mila €, in diminuzione del 23% rispetto gli 1,14 milioni del precedente periodo di paragone.

Situazione patrimoniale e finanziaria

A fine dicembre 2018 si registra un indebitamento finanziario netto pari a 3,7 milioni, rispetto i 3,2 milioni di fine anno 2017. L’aumento del debito rispetto al precedente esercizio è da ricondurre soprattutto all’incremento della parte corrente della PFN (debito netto corrente: 2,58 milioni nel 2017 vs 3,64 milioni nel 2018). Si rileva invece un calo la componente di debiti finanziari a Medio Lungo termine (601 mila € nel 2017 vs 60 mila € nel 2018).

Il patrimonio netto consolidato a fine dicembre 2018 è pari ad euro 11,2 milioni, in aumento di 0,9 milioni di € rispetto al 31 dicembre 2017 (euro 10,3 milioni, +9%).

Attese

Gli eventi internazionali nel primo trimestre 2019 continuano a segnare una andamento in crescita sia in termini di numero di eventi che di aziende partecipanti, nonostante il ritardo della messa a disposizione alle aziende vitivinicole dei contributi OCM.

Infine, si segnala che l’operazione di integrazione tra Gambero Rosso e Class Editori, intervenuta nel corso del 2018, implementerà il nuovo modello di business integrato riguardante l’utilizzo delle competenze sviluppate nelle principali verticalità che rappresentano le eccellenze italiane. Nel dettaglio, sono previsti sviluppi di sinergie commerciali per arginare i costi e sfruttare reciprocamente le potenzialità derivanti dai settori della creatività italiana come fashion, furniture e finance.

Argomenti: