Fusione Unicredit SocGen: i francesi stroncano tutte le indiscrezioni

Unicredit non commenta le indiscrezioni di stampa sull'ipotesi fusione con SocGen

di Enzo Lecci, pubblicato il
Unicredit

L’apertura di contrattazioni della borsa di Milano dovrà fare i conti con la secca smentita che è arrivata ieri da Parigi in merito alle indiscrezioni di stampa sulla possibile fusione tra Unicredit e SocGen. Alla questione abbiamo dedicato anche un approfondimento che riassume quello che è il punto di vista degli investitori. Tutti i broker sono concordi nell’affermare che se ance l’ipotesi fusione fosse vera, essa sarebbe di attuazione molto difficile anche in considerazione del contesto politico e di quello normativo (Fusione Unicredit SocGen: cosa ne pensano gli analisti).

Ebbene quello che possiamo affermare questa mattina è che le indiscrezioni di stampa non sono neppure da ritenersi veritiere. A stroncare ogni speculazione è stata la stessa SocGen che in un comunicato ha “negato qualsiasi discussione del cda su una potenziale fusione”. A tal riguardo il Corriere della Sera ha affermato che proprio ieri la banca guidata da Frédéric Oudea, e presieduta dall’italiano Lorenzo Bini Smaghi, ha raggiunto una maxi-transazione in Francia per chiudere l’inchiesta sulla presunta corruzione di funzionari libici e concludere l’indagine in Usa sulla manipolazione dei tassi d’interesse Libor”.

Caso chiuso quindi? Non lo possiamo dire con certezza perchè mentre da SocGen è arrivata una smentita molto chiara, Unicredit non ha invece commentato.

Argomenti: Unicredit