Fuga dai BTP: spread Btp Bund ai massimi dal 2013, crollano le banche sul Ftse Mib

Sell off sulle azioni del settore bancario a Piazza Affari: vendite molto forti su Banco BPM, UBI Banca e Banca Mediolanum

di Enzo Lecci, pubblicato il
Sell off sulle azioni del settore bancario a Piazza Affari: vendite molto forti su Banco BPM, UBI Banca e Banca Mediolanum

E’ fuga dai Btp. Lo spread Btp Bund questa mattina è salito fino a 335 punti base, con il rendimento del Btp decennale aumentato ad oltre il 3,70%. Il differenziale tra il rendimento del decennale italiano e quello del decennale tedesco è salito ai massimi dal 2013, mentre il rendimento del decennale si muove sui massimi a 4 anni. Il rally dello spread potrebbe essere un effetto della crescente consapevolezza da parte dei mercati che nella giornata di domani la Commissione Europea possa compiere le prime mosse finalizzate all’avvio di una procedura di deficit eccessivo contro l’Italia. Il focus della procedura, considerando i problemi strutturali e storici dell’Italia, sarebbe ovviamente rivolto all’incapacità del nostro paese di ridurre il suo debito.

L’allargamento dello spread Btp Bund sta avendo come effetto il crollo delle azioni del settore bancario. A Piazza Affari il Ftse Mib ha allargato il passivo e, in questo momento, sta segnando un ribasso dell’1,32%. Ad essere travolte dalle vendite sono le banche con Banco Bpm maglia nera in calo del 5%, Ubi Banca a -3,8% e Banca Mediolanum a -3,3%. A metà mattinata il solo titolo in rialzo sul principale indice della borsa è Enel che, grazie ai contenuti del piano industriale al 2021, sta avanzando dell’1,5%.

Argomenti: Borsa Milano, col_Rullo