Ftse Mib: il rimbalzo non c’è e le banche hanno paura

Unicredit e UBI Banca in calo a Piazza Affari mentre Intesa Sanpaolo si muove in rialzo

di Enzo Lecci, pubblicato il
Unicredit e UBI Banca in calo a Piazza Affari mentre Intesa Sanpaolo si muove in rialzo

A metà mattinata il Ftse Mib sta segnando una flessione dello 0,14% dopo aver annullato il debole segno positivo che era emerso in avvio di seduta. Il tanto atteso rimbalzo di Piazza Affari dopo il crollo di ieri non c’è quindi stato. Il paniere di riferimento di Piazza Affari continua a soffrire a causa dell’andamento dello spread. Le azioni maggiormente in difficoltà sono anche oggi le banche con Ubi Banca in ribasso dello 0,92% e Unicredit a -0,43%. In controtendenza Intesa Sanpaolo che sta avanzando dello 0,3%. Il calo del Ftse Mib potrebbe essere ancora più consistente se a fare da argine non si avessero pensato oggi le azioni del settore oil. Grazie all’andamento positivo del prezzo del greggio, infatti, Eni e Saipem segnano una progressione di circa il 2%.

Fuori dal Ftse Mib, per finire, segnaliamo la sospensione per eccesso di ribasso di Astaldi e Trevi (Astaldi e Trevi sospese al rialzo, pioggia di acquisti sulle due quotate).

Argomenti: Borsa Milano