Ftse Mib allarga il rosso: crollano quattro titoli mentre lo spread Btp Bund sale

Raffica di vendite su Leonardo, Telecom Italia, Banco BPM e Azimut

di Enzo Lecci, pubblicato il
Raffica di vendite su Leonardo, Telecom Italia, Banco BPM e Azimut

Dopo circa un’ora dall’apertura delle contrattazioni, il Ftse Mib ha ulteriormente allargato il passivo. Il paniere di riferimento di Piazza Affari in questo momento sta segnando un ribasso dell’1,2%. A zavorrare il Ftse Mib sono numerosi titoli che sono letteralmente sommersi dalle vendite. In particolare la maglia nera provvisoria della seduta va a Leonardo che sta perdendo il 5,6% mentre Telecom Italia è in calo del 4,6%. Sia nel caso di Leonardo che per quello che riguarda Telecom Italia, il crollo è imputabile alla delusione del mercato per i conti dei primi nove mesi diffusi questa mattina (Leonardo crolla dopo la pubblicazione della trimestrale e Telecom Italia crolla subito: titolo non fa prezzo a Piazza Affari). In affanno ci sono poi anche altri titoli come Banco Bpm che sta perdendo il 4,09% o Azimut che è in calo del 3,55%. Il crollo del Ftse Mib è speculare al nuovo allargamento dello spread Btp Bund che è salito a 302 punti base con il rendimento del Btp 10 anni al 3,43%. La tensione sull’Italia è quindi tornata ad essere alta.

Argomenti: Borsa Milano