Fonsai: sequestro di beni ai Ligresti per 250 mln

Secondo i magistrati sarebbero il frutto delle attività illecite compiute dalla famiglia a danno della compagnia assicurativa

di , pubblicato il

Salvatore LigrestiFondiaria Sai resta in rosso a Piazza Affari nonostante il sequestro di beni per oltre 250 milioni di euro riferibili alla famiglia Ligresti. In questi ore la Guardia di Finanza sta infatti dando esecuzione al provvedimento di sequestro emesso dal gip di Torino Silvia Salvatori nell’ambito dell’inchiesta che ha portato il 17 luglio scorso all’arresto dell’intera famiglia Ligresti e di alcuni ex top manager di Fondiaria Sai.

Il sequestro è scattato in conseguenza dei nuovi accertamenti svolti dagli uomini del Nucleo di polizia tributaria di Torino, coordinati del procuratore aggiunto Vittorio Nessi e dal sostituto Marco Gianoglio. Secondo gli inquirenti, il totale dei beni sequestrati (251,6 milioni) corrisponde al profitto illecitamente ottenuto attraverso i reati commessi dai Ligresti. Su questo quadro Fonsai cede lo 0,92% a 1,612 euro per azione.

Argomenti: ,

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.