Fonsai in profondo rosso mentre la Procura chiede la rogatoria per Paolo Ligresti

Male anche Unipol mentre Premafin riesce a limitare i danni

di , pubblicato il
Male anche Unipol mentre Premafin riesce a limitare i danni

Fondiaria Sai non riesce a scindere le sue sorti da quelle della famiglia Ligresti, la quale fa notizia solo per le sue disavventure giudiziarie. Nel giorno in cui la Procura della Repubblica di Torino ha fatto richiesta di rogatoria internazionale per procedere all’interrogatorio di Paolo Ligresti, figlio dell’ex patron Salvatore, il titolo Fonsai a Piazza Affari sta facendo registrare un calo del 3,48%.

A cascata anche la “salvatrice” Unipol sta cedendo il 2,17%. Ridotte invece le perdite sull’altra quotata della galassia, quella Premafin che sta lasciando sul terreno lo 0,3%.

Ricordiamo che lo scorso 17 luglio un provvedimento di arresto era stato formulato a carico di Salvatore Ligresti, delle figlie Jonella e Giulia e degli ex-manager del gruppo Emanuele Erbetta, Antonio Talarico e Fausto Marchionni. Lo stesso Paolo Ligresti era stato raggiunto da un mandato di arresto, evitato grazie a un trasferimento in Svizzera, paese del quale lo stesso Paolo era cittadino da neppure un mese.

 

Argomenti: ,

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.