Finmeccanica azione su cui puntare? Ecco i drivers che spingono il titolo

di , pubblicato il

treni Ansaldo BredaFinmeccanica si sta riscoprendo forte in questa prima parte del nuovo anno. Dopo la pausa di riflessione dovuta alle prese di beneficio per il precedente rally, il colosso della difesa è tornato ad essere al centro dei desideri degli investitori. Quando siamo arrivati a metà mattinata, infatti, Finmeccanica sta mettendo in cassaforte il 5,03%. Tutta l’attenzione del mercato è rivolta al raggruppamento delle attività sane di AnsaldoBreda in una newco. 

 

Cessione AnsaldoBreda: la nuova strategia di Pansa secondo i rumors

La nuova società che ha preso il nome di Inmove Italia Spa, ingloberebbe le attività più redditizie e le commesse migliori della società ferroviaria. L’idea, sempre seguendo il ragionamento fatto dal quotidiano di Confindustria, è appunto quella di dividere AnsaldoBreda in una good company e in una bad company. Nella prima andrebbero i contratti in essere e gli stabilimenti di Napoli e Pistoia mentre nella seconda andrebbero le altre attività compresi gli stabilimenti di Palermo e Reggio Calabria. Il progetto sul riasetto di AnsaldoBreda è comunque molto teorico non avendo ancora ottenuto alcun genere di via libera (manca in particolare l’ok dei sindacati).

Scrivono a riguardo gli analisti di Equita: “Riteniamo sia un passo indispensabile per arrivare ad una soluzione, anche se pensiamo che trovare un partner industriale per la good company non sia comunque agevole”.

 

FINMECCANICA PROMOSSA – Finmeccanica: Morgan Stanley alza il Rating a Equalweight, target price alzato a 6.00

 

Se Breda venisse smembrata allora sarebbe chiaro che il vecchio sogno di cedere in un unico pacchetto lo stesso carrozzone e Ansaldo Sts non avrebbe più ragion d’esistere. Non a caso, secondo altri rumors, sembra essere sempre più probabile una possibile cessione di Ansaldo Sts separatamente da Breda.

In questo caso l’acquirente in pole position per assicurarsi il controllo del gioiellino del segnalamento ferroviario sarebbe General Electric.

Terzo driver alla base della corsa di Finmeccanica è il clima di attesa per l’audizione dell’amministratore delegato Alessandro Pansa dinanzi alla Commissione Attività Produttive della Camera dei Deputati. L’impressione degli addetti ai lavori è che dal discorso di Pansa possano arrivare ulteriori dettagli sul futuro di Breda e di Sts.

 

 

Argomenti: ,