Finmeccanica pesante: impatto negativo dal sequester Usa

I tagli al bilancio Usa colpiranno il settore della difesa, mercato strategico per la holding italiana

di Carlo Robino, pubblicato il

Dopo che era riuscita a ritornare in “verde”, Finmeccanica continua la sua debole marcia oggi a Piazza Affari. Sul titolo pesa negativamente la decisione del Tribunale di Valletta su un appalto vinto a Malta da Agusta Westland (Finmeccanica: problemi anche con Malta). Ma oggi analisti e operatori ragionano anche sull’impatto che il sequester  ovvero il taglio automatico del budget federale Usa avrà sull’operatività di Finmeccanica. Il primo settore ad essere colpito dalla manovra di austerity a stelle e strisce sarà quello della difesa: infatti è stato stimato che una metà degli 85 miliardi complessivi di tagli complessivi previsti per quest’anno riguarderà il Pentagono. Per Finmeccanica il mercato americano è uno dei più importanti tanto che la controllata Usa, la Drs, dovrebbe subire una contrazione di circa 200 milioni di dollari. In questo quadro Finmeccanica cede l’1,45% a 3,538 euro.

Argomenti: Borsa Milano, Leonardo Finmeccanica