Finmeccanica: AnsaldoBreda e Ansaldo Sts saranno vendute

di , pubblicato il

Finmeccanica PansaNessuna novità sul dossier Ansaldo Sts e AnsaldoBreda dopo l’audizione del numero uno di Finmeccanica Pansa alla Commissione Attività Produttive presso la Camera dei Deputati. L’ad del colosso della Difesa, infatti, si è limitato a confermare la necessità di procedere con la vendita delle due società in modo tale da proseguire con il cammino di deconsolidamento che la stessa Finmeccanica ha già avviato con la cessione di AnsaldoEnergia a Fsi. Nonostante Pansa non abbia aggiunto nulla di nuovo a quanto già ci sapeva,  le sue parole sono comunque interpretate positivamente dal mercato poichè si tratta pur sempre di un impegno strategico preciso preso in una sede altamente simbolica. Anche per questo motivo Finmeccanica sta proseguendo la sua corsa e a Piazza Affari continua a far registrare una progressione del 4,8%.

 

Cessione AnsaldoBreda e cessione Ansaldo Sts: due futuri diversi

Se sull’obiettivo di fondo (la cessione delle due Ansaldo) non esistono dubbi, il discorso si fa più complicato sulle strade da percorrere per raggiungere tale fine. Appare infatti scontato che non si potrà mai arrivare ad una cessione delle due società nell’ambito dello stesso pacchetto e che il gioiellino del segnalamento (Sts) non potrà essere usato per sbarazzarsi anche di Breda. Solo su questo punto sembra esserci assoluta certezza. Non a caso lo stesso Pansa in sede di audizione ha affermato che mentre Ansaldo STS presenta buoni livelli di redditività, AnsaldoBreda è in piena crisi e le sue negative performance non sono più sostenibili.

 

APPROFONDISCI – Finmeccanica azione su cui puntare? Ecco i drivers che spingono il titolo

 

Argomenti: ,