Fiat e Banco Popolare sospese per eccesso di ribasso

Fioccano sospensioni e quotate in rosso a Piazza Affari

di Carlo Robino, pubblicato il

Finale amaro per la Borsa di Milano dove fioccano le sospensioni a seguito delle parole pronunciate quest’oggi da Mario Draghi (Piazza Affari crolla dopo le parole di Draghi). Dopo Ubi Banca e Mps (Ubi sospesa: vendite incessanti sul titolo e MPS sospesa: raffica di vendite a Piazza Affari), pochi minuti fa è toccato a Fiat e Banco Popolare essere sospese dalle contrattazioni. Il Lingotto segna un ribasso teorico del 5,69% a 5,965 euro mentre Banco Popolare del 4,77% a 1,057 euro. 

Argomenti: Banco Popolare, FCA