Fiat-Chrylser: vendite record in Usa. Fiat 500 conquista il mercato

Il gruppo Chrysler sfonda diversi record nel mese di marzo. Fiat in crescita grazie al boom della 500

di Carlo Robino, pubblicato il

In forte crescita il marchio Fiat negli States. Dopo le positive performance a febbraio sul mercato auto francese (Fiat in rosso ma espande il market share in Francia) le vendite del Lingotto si incrementano nell’ambito della generale espansione di Chrysler Group. Il gruppo che controlla i marchi Chrysler, Dodge, Ram Truck e Fiat ha venduto a marzo negli Stati Uniti 171.606 unità con un aumento del 5 per cento rispetto alle 163.381 unità dello stesso periodo nel 2012. Con il mese appena trascorso il gruppo segna il trentaseiesimo mese consecutivo di aumenti, superando così il precedente record di 35 mesi consecutivi di crescita registrato tra febbraio 1992 e dicembre 1994. In una nota, Fiat specifica che con marzo si sono registrate le migliore vendite mensili da dicembre 2007. Guardando i singoli marchi, Chrysler ha guadagnato il 35% su mese e perso il 2% su anno, Ram Truck ha registrato un incremento del 24 per cento, segnando il miglior marzo degli ultimi sei anni. Bene anche il marchio Dodge (+15% m/m) che registra il miglior marzo dal 2007 e il ventiduesimo mese consecutivo di crescita. Dicevamo anche del marchio Fiat in crescita, con la 500 che sembra fare sempre più proseliti negli Usa. Infatti le vendite della Fiat 500 sono aumentate del 3 per cento, segnando un primato per il mese di marzo e il tredicesimo mese consecutivo di record. A marzo sono iniziate le consegne presso i concessionari della nuova Fiat 500 Abarth Cabrio e nel secondo trimestre arriverà anche la nuova Fiat 500e. La versione elettrica della famosa utilitaria intanto è risultata per la Environmental Protection Agency (EPA) l’automobile con i consumi più bassi tra tutti i veicoli elettrici prodotti per il mercato statunitense. 

Argomenti: Borsa Milano, FCA