Ferrari: utile netto primo semestre a 309 milioni (+19%)

Utile netto in crescita a 309 milioni di euro per Ferrari, ma ricavi in flessione dello 0,3% a 1,737 miliardi

di Mirco Galbusera, pubblicato il
Utile netto in crescita a 309 milioni di euro per Ferrari, ma ricavi in flessione dello 0,3% a 1,737 miliardi

Ferrari ha chiuso il primo semestre riportando un utile netto in crescita tendenziale del 19% a 309 milioni di euro e ricavi in flessione dello 0,3% a 1,737 miliardi a fronte di consegne aumentate del 6% a 4.591 unità. L’Ebitda, si legge in una nota, è salito del 10% a/a a 563 milioni, mentre l’Ebit è migliorato del 13% a 428 milioni. L’indebitamento industriale netto di periodo è salito a 472 milioni e si confronta con i -473 mln riportati al termine dello scorso esercizio. Per quanto riguarda il secondo trimestre, l’utile netto è salito del 18% a 16 milioni, i ricavi sono in flessione dell’1,6% a 906 milioni, l’Ebitda sale dell’8% a 291 mln e l’Ebit migliora anch’esso dell’8% a 218 milioni.

In funzione dei risultati riportati, la società del cavallino rampante ha confermato i target per l’esercizio in corso. In particolare, le consegne sono attese oltre le 9.000 unità includendo anche le ‘supercar’, i ricavi netti sono visti oltre 3,4 miliardi e l’Ebitda rettificato è previsto uguale o superiore a 1,1 miliardi, mentre l’indebitamento industriale netto dovrebbe essere contenuto sotto i 400 milioni, includendo la distribuzione dei dividendo. Ricordando l’ex Presidente Sergio Marchionne recentemente scomparso, Ferrari ha infine confermato nella nota “l’impegno a perseguire i valori da lui incarnati e a realizzare la sua visione con immutata determinazione, ambizione e passione, nel solco dell’eredità di Enzo Ferrari”.

Argomenti: Ferrari

I commenti sono chiusi.