Ferrari sempre più preziosa: utile e fatturato 2013 a livelli record

Il Cavallino Rampante è sempre più esclusivo e la strategia che punta sulla qualità si rivela vincente

di Enzo Lecci, pubblicato il

ferrari-formula1Le nuova strategia della Ferrari si sta rivelando vincente. L’idea di fornire un prodotto unico, inimitabile e disponibile in un numero limitatissimo di esemplari ha permesso al Cavallino rosso di mandare in archivio un 2013 pieno di record. Dopo  un 2012 entrato negli annali come l’anno più forte nella storia della Ferrari, il Cavallino Rampante ha chiuso il 2013 raggiungendo un livello record di utili, fatturato e posizione finanziaria.

 

Utile Ferrari in forte aumento: Montezemolo euforico

 

Un risultato ancora più importante se si considera che nell’anno appena concluso, le vetture vendute hanno subito un calo. La contrazione delle vendite è stata però voluta. Come ha chiarito Luca di Montezemolo, infatti, la Rossa punta a salvaguardare l’esclusività del prodotto mantenendo così inalterato il valore nel tempo. Venendo ai numeri alla voluta contrazione delle vendite Ferrari (-5,4%) hanno fatto da contraltare un fatturato in aumento del 5% a quota 2,3 miliardi di Euro e un utile della gestione ordinaria in aumento dell’8,3% a 363,5 milioni. L’utile netto, invece, ha superato i 246 milioni (+5,4%) e il RoS (Return on Sales) è salito al 15,6%, ai livelli delle migliori aziende del settore del lusso.

Palesemente entusiasta il presidente Montezemolo che a margine del consiglio di amministrazione di questa mattina, ha affermato che per Ferrari si tratta di un “risultato molto importante ottenuto con un grande lavoro di tutti. Abbiamo voluto mantenere alta l’esclusività realizzando prodotti straordinari come LaFerrari, la 458 Speciale o la California T appena presentata, frutto di ingenti investimenti in prodotto e in tecnologie innovative”.

Argomenti: FCA, Ferrari

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.